Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

OSSARIO DI PIANTO ROMANO

 
Calatafimi Pianto Romano

Il toponimo si deve a Garibaldi, che italianizzò l'espressione "Chianti di Rumanu", "Piante di Romano", ossia viti di proprietà di  tale Romano. Progettato da Ernesto Basile ed inaugurato il 15 maggio 1892, l'ossario accoglie i resti mortali di soldati borbonici e garibaldini caduti nella battaglia del 15 maggio 1860. Costruito in pietra calcarea di Alcamo, con fregio e cornice dorica, al centro ha un alto obelisco recante una corona bronzea con la Trinacria e due palme. Ai due lati presenta due pannelli in bronzo di Battista Tassara, raffiguranti lo Sbarco a Marsala ed il Parco della Rimembranza con vari cipressi. In fondo al viale, il 15 maggio 1860 è stato eretto un monumento sul quale sta scritta la frase di Garibaldi "Qui si fa l'Italia o si muore".

(Cod. SPI 009)

Vedi comune di appartenenza