Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

CHIESA E CONVENTO DEL CARMINE

 
  • Chiesa e Convento del Carmine
  • Chiesa e Convento del Carmine
Chiesa e Convento del Carmine

La fondazione della chiesa e dell'antico convento carmelitano risalgono al 1423 per volontà testamentaria del nobile Bernardo Militari, arciprete della Matrice di Erice in quegli anni. L'interno della chiesa richiama in generale l'architettura gotica, mentre le cappelle laterali presentano una mistione di stili architettonici, frutto sia di manomissioni successive che di varie tendenze stilistiche, che comunque hanno alterato il primigenio aspetto.

Alla fine del XIX secolo la chiesa ha subito profonde trasformazioni interne ed esterne, quando è stato rielaborato il prospetto e rifatto il pavimento, oggi in piastrelle quadrate di marmo bianco e nero. La chiesa si affaccia sull'ampia piazza del Carmine, con pavimentazione in pietra, ed è contigua al Palazzo dei Militari. Ha pianta basilicale a navata unica con cappelle laterali inserite nell'edilizia limitrofa, il portale sulla facciata conclusa da orlature in pietra baroccheggianti è delimitato da stipiti in pietra, e presenta una finestra con arco a tutto sesto. L'interno ha volte a crociera con costoloni nella navata centrale, divisa in tre campate da archi lievemente ad ogiva.

L'arco trionfale è a tutto sesto e reca sulla sommità un fregio a stucco che rappresenta un'immagine stilizzata del calvario. L'altare principale mostra una statua della Madonna del Carmelo col Bambino eseguita in marmo bianco, forse di scuola gaginesca. Di particolare interesse sono la prima cappella a sinistra di architettura gotica con costoloni e colonnine a torciglione, e la seconda a destra con i suoi affreschi, seppur sbiaditi dall'umidità, che raffigurano templi con colonnati, arredi sacri, rosoni, nastri e festoni, drappeggi e amorini in volo.

Localita' Erice
Numero tappa 14

Vedi comune di appartenenza