Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

PALAZZO SENATORIO

 
Palazzo Senatorio

Con la sua facciata barocca, rigorosamente simmetrica e molto articolata, il Palazzo Cavarretta è collocato a testata scenografica del Corso Vittorio Emanuele, asse portante dello sviluppo del centro urbano, nell’intersezione con la via Torrearsa, a sottolineare le due direttrici del tessuto storico. Molte sono state le modifiche occorse al palazzo nel corso dei secoli: una prima trasformazione si è operata nel 1425, con la trasformazione della primigenia Loggia dei Pisani e la costruzione del  prospetto. Un successivo ampliamento tramite l’acquisto delle case adiacenti da parte del Senato si verificò nel 1671, con lavori eseguiti per iniziativa e a totale spesa di Don Giacomo Cavarretta Balì di Santo Stefano.

Negli anni a venire furono costruiti lo scalone, le stanze al secondo piano e la scalinata d’ingresso, e ancora la decorazione marmorea del prospetto con l’aggiunta di tre statue e delle due fontane del primo ordine. Sopra il cornicione del terzo ordine vengono collocati un’aquila, due scudi e tre grandi vasi, mentre all’interno si realizzano opere di consolidamento. Nelle nicchie del terzo ordine sono collocate, al centro la statua della Madonna di Trapani, a sinistra di San Giovanni Battista e, a destra, di Sant’Alberto, opere di Giuseppe Nolfo (1701-02). Nel 1828 furono aggiunti due cassoni per l’orologio e il datario. Oggi è sede di uffici comunali.

Numero tappa 9

Vedi comune di appartenenza