Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

CHIESA SAN FRANCESCO DI PAOLA O BADIA NUOVA

 
  • Chiesa di San Francesco di Paola
  • San Benedetto da Norcia, Pietro Novelli
  • Chiesa di San Francesco di Paola
Chiesa di San Francesco di Paola

L'edificio, con due corti ed un giardino di sua pertinenza, è inglobato in uno degli isolati all'estremità orientale della città, con accesso principale sulla via Navarra. La chiesa viene costruita nel 1534, mentre nel 1563 viene edificato il monastero per volontà del Sacerdote Sammacca. Venne demolita nel 1699 e ricostruita nella prima metà del secolo XVIII (1724) ad opera dell’architetto trapanese Giovanni Biagio Amico.  In seguito alla soppressione degli Ordini Religiosi una parte del monastero viene destinata a sede d'istituti d'istruzione scolastica, il resto è affidato alle suore, come chiaramente espresso nell'atto di cessione del 1900, stipulato tra il Real Governo ed il Comune. Dal 1930 al 1951, per intercessione delle Abadesse e dei vari Rettori della chiesa, si è provveduto a molteplici opere di restauro e di ricostruzione del fabbricato. I prospetti nella loro semplicità e linearità non presentano rilevanti elementi di decorazione; le finestre sono incorniciate da blocchi di tufo squadrati. L’interno rivela grande equilibrio e contenuta spazialità: la navata unica ha copertura a botte e altari laterali poco incassati tra semplici paraste scanalate, ed è animata da una sobria decorazione a stucco. Presso la chiesa di S. Francesco di Paola sono custodite otto statue del Serpotta, che raffigurano la Pace, la Mansuetudine, la Fortezza, la Purità, S. Pietro, S. Paolo, l'Addolorata e la Maddalena: quest'ultima statua, posta a destra del Crocifisso, non rappresenta S. Giovanni come alcuni erroneamente credono, forse assimilandola per la posa e l'atteggiamento alla figura che il Serpotta realizza per la Chiesa dei Crociferi di Palermo, raffigura piuttosto la Maddalena dal dolce volto di donna profondamente angosciata. Custodisce una splendida tela di Pietro Novelli raffigurante San Benedetto da Norcia che distribuisce la regola .

 
Localita' Alcamo
Numero tappa 9

Vedi comune di appartenenza